Tutte le foto della struttura per gentile concessione della scuola secondaria privata Georgetown Visitation

L'antica scuola Georgetown Visitation prepara gli studenti del futuro grazie agli upgrade AV realizzati da Extron

Ogni sala dispone ora della stessa placca da parete PlenumVault con porte HDMI e VGA e di un controller MediaLink MLC Plus con pulsanti VGA e HDMI che consentono di scegliere fra le due sorgenti. È una bella differenza per i docenti, che possono entrare in qualsiasi aula con il proprio laptop e iniziare subito a presentare i materiali della lezione senza sprecare 20 minuti per la messa a punto.

Leonor Ponzio, Direttrice Tecnologie didattiche
Scuola secondaria privata Georgetown Visitation

Criticità

La scuola secondaria privata Georgetown Visitation, fondata nel 1799, è un istituto preparatorio al college profondamente ispirato alla fede cattolica e alla tradizione salesiana. Il polo storico della scuola, che sorge a poca distanza dal monumento dedicato a George Washington nella capitale americana, ospita una popolazione studentesca composta da circa 500 giovani donne di età compresa fra 14 e 18 anni.

Nel 2018 la scuola ha dato il via a un progetto di upgrade della durata di tre anni mirato ad aggiornare i sistemi AV utilizzati nelle aule didattiche e il sistema di annunci pubblici e campanelle che risaliva agli anni '50. In base al progetto, ogni aula, sala riunioni e spazio dedicato allo svolgimento di seminari prevede l'installazione di sistemi AV digitali PlenumVault e di sistemi microfonici per diffusione vocale VoiceLift Pro di Extron. Il progetto ha messo in campo anche GlobalViewer Campus Communication Suite (GVCCS) di Extron, che offre un sistema di gestione di annunci pubblici e campanelle all'avanguardia. Leonor Ponzio, direttrice del reparto Tecnologie didattiche, si è occupata di pianificazione e coordinamento del progetto. Ad offrirle assistenza nella progettazione e messa in servizio dei sistemi è il consulente interno al supporto tecnico Colin Zack. L'integratore Infiniti Technologies, con sede a Columbia, nello stato del Maryland, è il consulente che si è occupato dell'integrazione dei sistemi.

Soluzione

Installazione in tre fasi in base al budget

La prima fase ha previsto la maggior parte degli upgrade ai sistemi AV. La priorità principale era la sostituzione del sistema di annunci pubblici e campanelle, in servizio da ben 70 anni. Soltanto uno dei collaboratori della scuola era in grado di operare e gestire questo sistema ormai superato. Dato che la scuola fa ampio affidamento sul sistema di altoparlanti per diffondere annunci di emergenza, si rendeva essenziale sostituire il vecchio sistema con uno più moderno e facilmente aggiornabile. Per rispondere a questa urgente esigenza è stato installato e messo in servizio GlobalViewer Campus Communication Suite. Grazie a GVCCS, qualsiasi amministratore dotato di accesso ha la possibilità di gestire campanelle e annunci di interesse pubblico sull'infrastruttura di rete esistente.

Durante la prima fase sono stati predisposti anche sistemi AV PlenumVault in metà delle aule didattiche, potenziati con sistemi VoiceLift. Con i fondi ancora disponibili per la prima fase, le aule rimanenti sono state dotate soltanto di sistemi VoiceLift. In questo modo il nuovo sistema di gestione delle campanelle e degli annunci GVCCS era in grado di raggiungere tutte le classi attraverso altoparlanti moderni abbinati ai sistemi PlenumVault e VoiceLift, bypassando così i vecchi altoparlanti del sistema precedente a malapena comprensibili.

Nel 2019, la seconda fase comprendeva l'installazione di sistemi PlenumVault e VoiceLift completi e della connettività del sistema di annunci pubblici GVCCS in tutte le aule di due edifici di recente costruzione. Una volta ultimata la terza fase, in tutte le aule che avevano ricevuto i sistemi VoiceLift nel corso della prima fase sarebbe stato aggiunto anche un sistema PlenumVault.

Sistemi AV identici in ogni aula garantiscono un'interazione uniforme da parte dei docenti

Prima dell'upgrade ai sistemi AV PlenumVault era spesso frustrante per i docenti inserire contenuti multimediali nelle lezioni. Secondo le parole di Leonor Ponzio, "i docenti entravano in aula con un laptop ma non sapevano quale cavo collegare o come trasmettere i materiali al proiettore. Ogni sala dispone ora della stessa placca da parete PVT HD RGB con porte HDMI e VGA e di un controller MediaLink Plus MLC Plus 100 con pulsanti VGA e HDMI che consentono di scegliere fra le due sorgenti. È una bella differenza per i docenti, che possono entrare in qualsiasi aula con il proprio laptop e iniziare subito a presentare i materiali della lezione senza sprecare 20 minuti per la messa a punto".

I sistemi VoiceLift convincono anche gli scettici

Ponzio ricorda che durante l'installazione della serie iniziale di sistemi VoiceLift Pro nel corso della prima fase "c'era parecchia perplessità e anche chi scherzava parlando di karaoke". Ma con il continuo frastuono causato dalla costruzione dei nuovi edifici nel corso dell'anno scolastico, i docenti che tenevano lezione nelle aule più esposte al sito si sono resi conto che la diffusione vocale fornita dai microfoni VoiceLift era l'unico metodo a disposizione sia per loro che per gli studenti per poter parlare ed essere compresi con chiarezza. Il sistema VoiceLift era utilizzato tutti i giorni. Ed è stato adottato anche nella palestra dedicata ad esercizi e allenamenti, nella sala da ballo, negli auditorium di lezione e nella biblioteca. Di quando in quando gli auditorium e la biblioteca ospitano riunioni del personale e seminari interni. Colin Zack spiega: "in passato, per questi eventi periodici era necessario riportare alla luce in anticipo un sistema di altoparlanti per eventi live ingombrante e scomodo. Ora, grazie a VoiceLift, l'intero sistema è già predisposto: i relatori non devono fare altro che prendere in mano il microfono e iniziare a parlare".

I sistemi audio esistenti si integrano con GVCCS

In alcuni spazi era più pratico sotto il profilo dei costi mantenere i sistemi audio già in uso. Il codec GlobalViewer Campus Communication Suite CC 100C ha reso possibile in una soluzione semplice ed economica combinare i sistemi audio esistenti con il sistema GVCCS. Un esempio significativo è il refettorio da poco ristrutturato. Durante le fasi di ristrutturazione si sono mantenuti sia le apparecchiature di distribuzione audio esistenti sia gli altoparlanti installati nel controsoffitto. Il codec CC 100C decodifica gli annunci pubblici e le campanelle del sistema GVCCS in audio analogico collegato direttamente al sistema esistente. Secondo Zack "è stato eccezionale poter semplicemente collegare il codec e sentire gli annunci diffusi dagli altoparlanti esistenti. Siamo stati in grado di far funzionare tutti i componenti sullo stesso sistema, risparmiando inoltre tempo e denaro".

Risultati

Leonor Ponzio e Colin Zack misurano il successo delle operazioni di upgrade dei sistemi AV in luce delle pochissime chiamate che ricevono sulla linea di assistenza. Essendo un'organizzazione che fornisce supporto tecnico, di solito gli utenti li contattavano soltanto in presenza di guasti o problemi. Secondo Zack, prima degli interventi di upgrade la loro giornata lavorativa era dedicata per l'85% ad assistere gli utenti con problemi di configurazione e funzionamento dei sistemi AV o nella riparazione di apparecchiature guaste. Chiamate di questo tipo sono ormai piuttosto rare. Sulla base di questo successo, Ponzio e Zack attendono con entusiasmo la fase finale di installazione nel 2020, che prevede di offrire a tutti i docenti di Georgetown Visitation importanti strumenti multimediali che contribuiscono a preparare le giovani donne a diventare i leader del domani.

Obbligatorio